.:: F A T M I N D _ 1 9 9 9 ::.


De Gregori ’78
19 marzo 2006, 14:28
Filed under: Consigli CD
Ho la fortuna di averlo in vinile questo disco, un lascito dei miei che stranamente non ho distrutto facendo lo scratch da giovincello
ho sempre adorato questa canzone, cioè queste canzoni..perchè doppia è la versione
il testo è magnifico…e anche se la mia canzone di gregori preferita resta e resterà sempre atlantide (che voglio suonata al mio funerale, lo dico sempre a tutti..perchè mi si appiccica addosso ogni secondo di +)la leggerezza di questi versi è strordinaria

Renoir – De Greogori

Gli aerei stanno al cielo,
come le navi al mare.
Come il sole all’orizzonte la sera,
com’è vero che non voglio tornare.
A una stanza vuota e tranquilla,
dove aspetto un amore lontano.
E mi pettino i pensieri,
col bicchiere nella mano.
Chi di voi l’ha vista partire,
dica pure che stracciona era.
Quanto vento aveva nei capelli,
se rideva o se piangeva.
La mattina che prese il treno
era seduta accanto al finestrino.
Vide passare l’Italia i suoi piedi,
giocando a carte col suo destino.
Ora i tempi si sa che cambiano,
passano e tornano tristezza e amori.
Da qualche parte c’è una casa più calda,
sicuramente esiste un uomo migliore.
Io nel frattempo ho scritto altre canzoni,
di lei parlano raramente,
ma non è vero che io l’abbia perduta,
dimenticata, come dice la gente

Annunci

Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: